L’olio biologico extravergine di oliva

Gli oliveti di Tignale, affacciati sul lago, con le loro varietà autoctone, producono un olio dalle pregevoli caratteristiche.
La morfologia del territorio dai terrazzamenti con i tipici muretti a secco e la distribuzione delle piante in piccoli, stretti e scoscesi appezzamenti, hanno preservato gli oliveti dalla meccanizzazione ma rendono limitata e costosa la produzione di olive che se non valorizzata e protetta è destinata a confondersi e a perdersi.

Nel 1998 la Società Agricola Cooperativa Latteria Turnaria di Tignale ha dunque deciso di elevare al massimo la qualità dell’olio extravergine di oliva biologico migliorando: tecniche di coltivazione, raccolta e molitura delle drupe.

L’olio extravergine di oliva biologico della Latteria Turnaria di Tignale, ricco di polifenoli, si presenta al palato con punte di sapori vivaci, di amaro e piccante, che si stemperano nella nota dolce finale. Il profumo di oliva fresca e carciofo ne accentuano le caratteristiche di freschezza.

Nel 2011 è stato insignito del Premio Oliva d’Oro (Slow Food – guida olii extravergini di oliva).

(*) L’olio biologico viene prodotto rispettando l’ambiente, senza l’utilizzo di pesticidi, erbicidi e concimi chimici. Tutto il processo produttivo dalla coltivazione all’imbottigliamento, effettuato secondo le normative europee, viene controllato e certificato da un organismo di controllo nazionale.

Oliveto ai piedi di una vecchia limonaia
Frazione Piovere

Muri a secco – uliveto a Tignale

Vista sul Lago di Garda – uliveto a Tignale

Dati della produzione di olio e olive
Anno Olive
produzione in quintali
Olio
produzione in quintali
1998-99 271,85 52,33
1999-00 543,24 84,72
2000-01 673,65 118,23
2001-02 723,22 134,27
2002-03 1.510,07 279,67
2003-04 422,71 75,74
2004-05 1.178,88 183,69
2005-06 1.126,67 219,66
2006-07 640,76 122,91
2007-08 660,40 112,15
2008-09 2.190,85 360,50
2009-10 796,81 143,19
2010-11 1.332,28 230,31
2011-12 1.618,96 246,44